Frenata del Dollaro

Dollaro

I dati di ieri sulla produttività americana nel secondo trimestre hanno raffreddato ancora di più l’ottimismo che c’era riguardante una crescita del Paese dopo gli ottimi numeri che erano stati raggiunti venerdì scorso nel mercato del lavoro.
A mezza mattinata il rapporto Euro/Dollaro era di poco al di sotto del massimo intraday a quota 1,1162 che oltretutto è il livello più alto da quasi una settimana.

Il rapporto Dollaro/Yen e invece sceso fino a quota 101,22 dopo il massimo toccato lunedì a quota 102,93.

Lo strategist valutario di Morgan Stanley, Hans Redeker ha dichiarato quanto segue:

“L’uscita del terzo dato trimestrale consecutivo di declino della produttività Usa, che risulta essere la striscia peggiore almeno dal 1980, non dice bene per le prospettive del Dollaro”.

Anche la sterlina riesce a recuperare terreno nei confronti del biglietto verde con il cambio Sterlina/Dollaro che sale sopra quota 1,35.

Posted by / September 28, 2016
Posted in
Borsa, News