I 5 Indicatori più popolari utilizzati nell’Analisi Tecnica

Come Utilizzare gli indicatori di analisi tecnica

L’analisi tecnica è un metodo per analizzare i dati di mercato storici per prevedere i futuri movimento di prezzo. Usando vari strumenti, indicatori e grafici, gli investitori individuano importanti modelli di prezzo e tendenza del mercato, per poi usarli per anticipare le future performance di un determinato mercato.

Come sappiamo l’analisi tecnica si basa su prezzi storici di un mercato, invece che su dati fondamentali come i guadagni, dividendi, notizie ecc. Gli analisti tecnici hanno la convinzione che l’azione di un prezzo tenderà a ripetersi e che i modelli possano essere determinati e usati per definire la tendenza di un mercato.

I migliori broker di trading online attualmente offrono una varietà di grafici che sono utili nell’analisi tecnica, ma i più utilizzati dai trader principianti ed esperti e come vengono utilizzati.

  • Indicatore di convervengenza/Divergenza Media Mobile (MACD): Questo indicatore, segue le tendenze, e fa vedere la relazione tra due medie mobili. Puoi identificare i crossover delle linee di segnale, i crossover sulla linea centrale e le divergenze positive e negative per determinare i cambiamenti nella direzione del trend, nella forza e nella dinamica di un mercato. L’indicatore è costituito da una linea MACD, una linea di segnale e un istogramma. La linea MACD viene in genere calcolata come media mobile esponenziale a 12 giorni (EMA) meno una media mobile esponenziale a 26 giorni (EMA). La linea del segnale viene in genere calcolata come EMA a 9 giorni della linea MACD. La differenza tra la linea MACD e la linea del segnale è rappresentata dall’ istogramma.
  • Medie Mobili: Questo indicatore aiuta un trader a valutare la direzione corrente tendenza di un mercato. L’indicatore delle medie mobili traccia e determina le tendenze, trova potenziali livelli di supporto e resistenza, e identifica possibili cambiamenti nella dinamica. Esistono due tipi comuni di medie mobili, semplice ed esponenziale. Una media mobile semplice viene calcolata come media dei prezzi in un determinato periodo di tempo. Una media mobile esponenziale è simile a una media mobile semplice, ma il calcolo riduce il fattore di ritardo attribuendo maggiore peso ai dati più recenti.
  • Linee di Tendenza: E’ un indicatore tecnico tra i più facili da utilizzare, le linee di tendenza sono ottime per identificare e confermare la direzione delle tendenze. L’indicatore ci permette di prevedere i livelli di supporto e resistenza e identificare importanti movimenti del grafico e importanti punti di prezzo. Una linea di tendenza è una linea retta che collega una serie di punti di prezzo. Più punti di prezzo toccano la linea, più forte e importante viene percepita la linea di tendenza. Come regola generale, sono necessari almeno tre punti distinti per confermare una linea di tendenza valida.
  • Indice di forza relativa (RSI): Questo indicatore è un oscillatore, misura la forza e la velocità del movimento dei prezzi di un mercato paragonando il prezzo corrente con la performance storiche. L’indicatore ci permette di trovare aree ipercomprate e ipervendute, livelli di supporto e resistenza e potenziali segnali di entrate e uscita. L’indicatore RSI è mostrato su una scala da 0 a 100, con livelli segnati a 70 e 30, e una linea mediana a 50. Wilder ha raccomandato un calcolo basato su un periodo di 14 giorni, ma questo può essere regolato per cambiare la sensibilità di l’indicatore.
  • Ritracciamenti di Fibonacci: I ritracciamenti di Fibonacci aiuta l’investitore a determinare importanti punti di un prezzo e prevedere il livello di supporto e resistenza. Questo indicatore può essere utilizzato per identificare quando un mercato potrebbe ripercorrere prima di riprendere la sua tendenza. Si basa sulla sequenza numerica di Fibonacci, identificata da Leonardo Fibonacci nel XIII secolo. Le relazioni tra questi numeri sono mostrate come rapporti e quei rapporti sono usati per identificare i possibili livelli di inversione.