L’Analisi Fondamentale nel Trading online

Nel trading online gli strumenti più utilizzati e più importanti sono l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. Sono fondamentali perché sono finalizzate alle decisioni di investimento.

In specifico l’analisi fondamentale ha lo scopo di individuare il prezzo esatto di un determinato asset che può essere ad esempio una valuta, un’azione, un indice.
Ma come fa questo tipo di analisi a prevedere il valore che assumerà quel tipo di asset? Gli analisti prendono in esame i dati di bilancio della società e quindi l’aspetto finanziario, patrimoniale ed economico.

Per prendere visione dei dati relativi all’analisi fondamentale che riguardano i singoli strumenti finanziari basta aprire l’account presso un broker online. Solitamente i broker professionali mettono a disposizione gratuitamente gran parte degli strumenti e servizi.

Ci sono anche altre piattaforme che offrono questi strumenti a pagamento. Voi siete liberi di scegliere, anche in base alle vostre disponibilità economiche, di usufruirne gratuitamente oppure no.

La qualità degli strumenti potrebbe essere la stessa, non è detto che se pagate otterrete delle analisi più precise. Tutto dipende dalle società che distribuiscono questo tipo di servizio.

Come è stato accennato all’inizio oltre all’analisi fondamentale c’è l’analisi tecnica che in particolare cerca di individuare l’andamento del prezzo di quello specifico asset studiando i grafici. Invece abbiamo visto che l’analisi fondamentale mira a identificare in modo corretto il prezzo di un bene e lo fa prendendo in considerazione i parametri economici e i mercati finanziari.

Vediamo più precisamente a cosa serve l’analisi fondamentale e come funziona. Abbiamo visto che non si limita solo a prevedere l’andamento di un asset, ma cerca di individuare esattamente il suo prezzo in quel determinato momento.

Per arrivare a determinare il prezzo gli analisti hanno bisogno di raccogliere e di analizzare diverse informazioni che riguardano ad esempio specifici Paesi che influiscono sull’asset che si sta prendendo in esame. Di ogni Paese ne studiano la situazione politica, sociale e anche l’aspetto economico, ovvero sia i dati macroeconomici che i dati microeconomici, quest’ultimo aspetto può riguardare anche un prodotto.

Sono importanti anche le informazioni che riguardano l’azienda come ad esempio i dati dei bilanci, gli utili.

Una volta prese in esame tutte queste notizie gli analisti stabiliscono un valore che viene paragonato al valore di mercato e cercano di capire se è più alto o se è più basso e di conseguenza decidono se comprare oppure vendere.

Di tutto questo se ne occupano gli analisti fondamentali che hanno il compito di recuperare più notizie possibili per capire se in qualche modo potranno influenzare sull’andamento futuro dell’asset.

In particolare sono molto importanti le notizie economiche perché queste vanno a condizionare in maniera incisiva i mercati finanziari. Queste notizie vengono pubblicate periodicamente, e i Paesi più influenti sono ad esempio la Cina, gli Stati Uniti d’America, la Russia e il Regno Unito.

Ci sono trader che preferiscono utilizzare l’analisi tecnica invece che l’analisi fondamentale. La prima è più pratica, diretta, e mira semplicemente all’andamento. È molto veloce, in tempo reale vengono analizzati grafici e viene fatta una previsione probabilistica.

L’analisi fondamentale è molto teorica e difficile da realizzare viste le difficoltà che si incontrano nel raccogliere in anticipo le notizie importanti.

Inoltre il prezzo reale viene fissato da il mercato finanziario e di conseguenza il prezzo corretto (stabilito dall’analisi fondamentale) e il prezzo reale potrebbero non coincidere.
C’è da aggiungere che la teoria che è alla base dell’analisi fondamentale asserisce che il prezzo di mercato di un titolo si muove sempre verso il valore corretto, ma questo non è sempre vero.

Sia l’analisi tecnica che l’analisi fondamentale non sono scienze esatte, come è stato detto precedentemente per l’analisi tecnica, possono fare solamente previsioni probabilistiche.